Resoconto del Consiglio Comunale del 15.04.2014

Buongiorno a tutti,

come di consueto, la classica relazione post-consiglio comunale.

Iniziato alle 14:30 circa, la prima ora e mezzo è dedicata alle interrogazioni. Hanno avuto risposta le prime 7 all’ODG, di cui trovate un resoconto abbastanza dettagliato in questo articolo sul Cittadino OnLine.

Non è stata presentata alcuna interrogazione del MoVimento Siena 5 Stelle: la nostra prima interrogazione era al punto 10, in merito ai “Servizi Igienici in città”. Verrà affrontata, insieme alle altre, nel prossimo consiglio comunale di Martedì 30 Aprile.

La successiva sessione dedicata alle interrogazioni URGENTI ha visto queste domande:

– Chiarimenti in merito al percorso del progetto preliminare Stadio A. Franchi (PD)
– Aumento di capitale Banca MPS

Carolina Persi presenta la prima interrogazione urgente, al quale il Sindaco risponde che il primo step in merito alla dichiarazione di pubblico interesse sulla riqualificazione del Rastrello è di competenza della Giunta (“….in questo momento i Consiglieri Comunali non hanno alcun ruolo nella procedura di manifestazione di pubblico interesse…“).

Finita la sessione delle interrogazioni urgenti, il Sindaco ci informa che venerdì ci sarà in visita a Siena il Pres. della Regione Toscana, Enrico Rossi, invitando i consiglieri a presenziare alla sua visita presso il Museo Civico. Come quando veniva in visita il Re…

Si passa, e sono già le 17 circa, alla sessione degli affari da discutere e poi votare. Il primo “affare” riguarda l’istituzione della Commissione “pari opportunità, diversità e diritti umani“: Per coloro che fossero curiosi, ho scritto un post sul mio blog a tal proposito (Istituire la commissione “Pari opportunità, Diversità e Diritti Umani” ?).

Sono intervenuto, dichiarandomi favorevole all’istituzione della Commissione “Pari opportunità, diversità e diritti umani” ma invitando contestualmente all’integrazione dell’attuale Commissione delle Elette entro tale nuova commissione, così da non aggravare i costi di funzionamento della macchina comunale.A nche Laura Vigni, consigliera donna, concorda con l’idea di unificare la Commissione delle Elette con la nuova Commissione costituenda: una sola commissione invece di due.

L’aula è poi “esplosa” all’intervento di Mauro, che ha esordito con la frase “Il problema delle pari opportunità è nella società, non nelle istituzioni…” facendo un lungo discorso sulle quote rosa e sulla partecipazione delle donne in ruoli come i primariati o i direttori di orchestra. In particolare, sulla questione dei primariati ha detto: “Conoscete forse qualche primario donna ?” continuando facendo l’esempio che, se venissero istituite le quote rosa anche per i posti da primario, in sala operatoria, trovandovi davanti un primario donna, vi chiedereste: “Ma questa sarà quì perché capace o perché ‘donna’ ?“. Rincarando la dose dicendo: “Ma voi credete che la politica sia meno importante dei primariati ?”.

A queste parole, le consigliere del PD si sono alzate ed hanno abbandonato l’aula in segno di protesta. Anche Eugenio Neri interviene deplorando il linguaggio usato da Mauro Aurigi, scusandosi con le donne. Per concludere, chiede la sospensione del Consiglio Comunale per 10 minuti.

Incredibile, anche perché tutti concordavamo sul fatto che l’intervento di Mauro andasse verso una difesa della dignità della donna, che ad oggi si trova in certi ruoli non perché siamo in un sistema meritocratico ma perché questo sistema, palesemente ingiusto, riserva delle “quote rosa”.

Riprende la seduta e subito Stefania Bufalini (PD), presidentessa della Commissione delle Elette, interviene rivendicando la dignità politica della Commissione delle Elette di ESISTERE !!! Interessante perché nessuno si è mai espresso per la SOPPRESSIONE di tale commissione ma solamente per una sua INTEGRAZIONE all’interno della costituenda commissione…

In fase di dichiarazione di voto decido, dopo questa ulteriore provocazione, di intervenire su questo falso mito del risparmio dei costi del Consiglio Comunale, indicando come vero ricettacolo di sprechi e sperperi i progetti falliti del Comune di Siena, delle Regioni, degli Enti inutili…. al quale la cons. Petti (PD) interviene dicendo che “ci sono persone nella minoranza che hanno bisogno della platea e della telecamera”.

Interviene poi il Cons. Mauro Marzucchi, Siena Futura, che oltre ad informarci che il Consiglio Comunale costa complessivamente circa 350.00€ annui, inizia a parlare di costi e sprechi della politica…

BTW, chi volesse approfondire quali sono i costi, segnalo questo articolo:http://www.zerozone.i…­

Da citare che Falorni & C. propongono un Odg all’affare con rivisitazione delle Commissioni Consiliari per passare da 9 a 3: una evidente provocazione, che però viene BOCCIATA con 6 SI, 2 AST, 22 NO.

Si passa poi alla votazione dell’Affare per la nuova commissione, per la quale sia io che Mauro ci siamo dichiarati a FAVORE: 26 SI, 6 NO – APPROVATA.

Si passa al secondo “affare” all’OdG: approvazione atto di indirizzo politico amministrativo secondo la “Carta Europea per l’uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionale“.

Intervengo subito dopo Laura Vigni, dicendo che si tratta dell’ennesima carta piena di tante belle parole e tanti bei principi ma che, alla fine, si traduce in poco. Per questo mi ASTERRO’. Viene comunque approvata, con 6 voti di astensione.

Si passa adesso all’affare “Fondazione Musei Senesi – Nuova adesione e approvazione modifiche statutarie”. Intervengo, dichiarandomi CONTRARIO perché nel nuovo statuto si cede alla nuova Fondazione tutto il nostro patrimonio (Archivi, Collezioni…) ed il Sindaco esordisce dicendo qualcosa come “prima c’era la Fondazione MPS a dare i soldi per i musei, adesso dobbiamo cercare noi i soldi, anche dai privati…”. Io non accetto la svendita del nostro patrimonio (“Il mio nome accanto ad una operazione di questo genere non ce lo metto” dichiaro), per questo sono CONTRARIO. Anche Mauro concorda con la posizione assunta, pertanto il MoVimento Siena 5 Selle annuncia il suo voto CONTRARIO alla delibera.

Laura Vigni presenta una mozione d’ordine sottolineando come sia assurdo votare uno statuto registrato oltre un anno fa, proponendone il rinvio poiché tra circa un mese si dovrà procedere ad una nuova revisione dello stesso. La sua proposta sarà bocciata, con il nostro voto favorevole.

Alla fine il Sindaco interviene nuovamente e, tra le righe, ammette pubblicamente in Consiglio Comunale che “la Provincia non scompare”. Subito pubblicata questa sua affermazione sul mio profilo FB, il Sindaco risponde: “Bruno Valentini Il Parlamento ha approvato il massimo di riforma compatibile con la Costituzione (ed e’ gia’ in corso una proposta di revisione, che comprende anche il Senato non più’ eletto direttamente) La Provincia si trasforma in un organismo totalmente diverso, formato dai sindaci e che sara’ a disposizione dei Comuni e del territorio, con competenze e risorse da negoziare con le Regioni. Cambiamento vero, non fumoso come le invettive di Beppe Grillo.

Alla fine la delibera verrà approvata, con il voto contrario di Vigni, Aurigi, Pinassi e qualche altro. Neri si astiene.

Si passa alla questione relativa all’assegnazione del rilascio dei permessi a Siena Parcheggi Spa. Intervengo sollevando numerosi dubbi e perplessità, soprattutto sul controllo (e la prevenzione) del transito di veicoli all’interno del nostro centro città.

Chi controllerà, ad esempio, se il veicolo che si accinge ad accedere risponde alle normative ambientali ?
Chi verificherà, ad esempio, l’avvenuta revisione ?
E per le ore notturne ? La Polizia Municipale si troverà a dover sopperire alle lacune orarie della Siena parcheggi ?

La delibera va nella direzione auspicata, ovvero una riduzione del traffico nella ZTL, ma forse l’assegnazione del rilascio dei permessi alla SienaParcheggi non è una bella mossa…pertanto annuncio il mio voto CONTARIO.

Purtroppo i numeri sono numeri, pertanto la delibera viene APPROVATA, con 19 voti FAVOREVOLI e 3 CONTRARI (Neri, Aurigi, Pinassi). I permessi per l’accesso alla ZTL saranno rilasciati dalla SienaParcheggi Spa, con buona pace della Polizia Municipale.

Si passa all’ultimo Affare del giorno, “Pratiche edilizie. Regolamento per la determinazione degli oneri di urbanizzazione e del contributo sul costo di costruzione. Approvazione.” per il quale sia io che Mauro ci siamo ASTENUTI. La delibera è stata comunque APPROVATA.

Vi ricordo che trovate tutto il materiale, compreso il testo delle delibere, alla pagina web:https://www.dropbox.c…­

Sono le 21:40, termina qui il Consiglio Comunale di Martedì 15 Aprile 2014.

Faccio notare, tra l’altro, come nella Conferenza dei Capigruppo della mattina avessi chiesto l’anticipo della “Mozione per la revisione delle liste degli scrutatori di seggio”(http://www.siena5stel…­) che aveva come obiettivo quello di “attuare, come requisito ulteriore e prioritario per la nomina degli scrutatori, la condizione di disoccupazione, oltre a quelli previsti dalla legislazione vigente.“.
Ricordo infatti che lo scrutatore è una figura RETRIBUITA (circa 180€) e che viene nominato ad-personam dalla Commissione Elettorale, attualmente composta da un consigliere di opposizione e due di maggioranza.
Molti i mugugni a questa mia proposta (unico favorevole, devo dirlo, Pasquale D’Onofrio di SEL), al quale mi hanno risposto che “al seggio voglio gente capace e non disoccupati alle prime esperienze…“.
Insomma, alla fine nessuno si è però preso l’onere di dire NO alla mia proposta di anticipo, puntando sul fatto che si sarebbe finito troppo tardi per poterla affrontare…come poi è successo !

Comunque NON RITIRO la mozione: vedremo, quando ci arriveremo (tra qualche mese, ad elezioni ormai trascorse), come si esprimeranno le varie forze politiche.

Detto questo passo e chiudo. La prossima seduta Martedì 30 Aprile 2014.

Michele Pinassi
Il vostro consigliere comunale portavoce a 5 stelle

Nella foto: gli scranni della maggioranza senza le donne

Comments