Mentre Siena brucia, il Pd festeggia

Il Partito Democratico, meglio conosciuto come Partito Unico soprattutto da quando governa insieme a Berlusconi senza nessun pudore, gioisce dell’elezione di Nepi a Presidente della Provincia. E qui un qualsiasi cittadino normodotato già dovrebbe domandarsi: ma come, le provincie non le avevano abolite ? E poi: ma come è possibile, io non sono mica andato a votare? Infatti è proprio così: le Provincie sono ancora in piedi – stipendifici indistruttibili per i soliti noti – quello che invece è stato cancellato è il diritto dei cittadini a decidere chi eleggere, in Provincia come in Parlamento. Ed il bello è che sono pure contenti, se ne vantano, come non sapessero che tale elezione – di “secondo livello”, dicono loro – è una vera e propria farsa progettata ad arte per costituire consigli provinciali praticamente monocolori. In pratica, se la cantano e se la suonano; anzi, in realtà se la cantano e ce le suonano !

Intanto, mentre il PD festeggia, Siena continua a bruciare. È di pochi giorni fa la notizia della probabile scomparsa dell’Enoteca Italiana. Sembra impossibile, perché neppure una cooperativa di decerebrati avrebbe potuto arrivare a tanto, ma i compagni di sinistra col portafoglio a destra sono riusciti a far fallire anche l’Enoteca ! Neppure questo Ente, inserito all’interno di uno dei comprensori vitivinicoli più importante del mondo ed ospitato in locali per altro meravigliosi, è riuscito a sopravvivere all’impatto col Partito Democratico.

Ancora una volta l’incompetenza, l’impunità, la voracità della razza padrona hanno portato alla distruzione di un patrimonio pubblico costruito negli anni dal lavoro e dalla credibilità dei senesi. Alla fine, sempre la stessa storia: MPS e Fondazione come Robur e Mens Sana. Adesso anche l’Enoteca Italiana.

Siena brucia e il PD festeggia ! Finirà mai questo strazio?

MoVimento Siena 5 Stelle

Comments