COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO – Alla ricerca di sinergie per uscire da questa cappa di piombo

La puntata di Report di domenica scorsa è l’ennesima conferma di una Città violentata e mortificata da quella che qualcuno ha definito una “banda di delinquenti”.

Tante notizie uscite dal servizio non sono altro che conferme di quanto alcuni cittadini a Siena dicevano da anni, non ascoltati o creduti, ma dileggiati ed emarginati. Non solo, ma il giornalista Paolo Mondani ha evidenziato collegamenti ancora più sorprendenti e scandalosi, che sembrano legare a doppio filo quasi tutti i partiti con poteri forti e con le lobbies più esecrabili, sia in campo nazionale che internazionale, e sui quali auspichiamo la massima chiarezza da parte della Magistratura.

Dopo quanto visto siamo certi che tutti i cittadini, forse anche i più scettici o i più acquiescenti al Sistema Siena, non siano più disposti a tollerare la “cappa di piombo” che continua ad aleggiare in Città nonostante tutti gli scempi avvenuti, che si possa accordare alcun tipo di condono ai responsabili dei disastri, o, peggio ancora, che questi signori possano rimettere le mani nella gestione della Città.

Le interviste ad alcuni personaggi con ruoli gestionali di rilievo, è stata la parte più imbarazzante del programma; quale credibilità può avere un territorio amministrato da persone senza le necessarie competenze? Come stupirci dei disastri avvenuti, quando sono stati affidati gli enti importanti del territorio a soggetti che sembrano più che altro “dilettanti allo sbaraglio”?

Auspichiamo quindi che l’ennesimo schiaffo all’orgoglio e alla dignità della nostra Città convinca i tanti cittadini onesti e mai “aggrovigliati” con questo Sistema, a compiere finalmente uno scatto decisivo, volto a fare completa chiarezza e pulizia sul recente passato, e ad impegnarsi per rilanciare Siena con progetti e proposte, concrete e condivise. Per fare ciò riteniamo necessario pensare ad un nuovo contenitore civico, aperto a tutti i cittadini, a prescindere da ideologie ed appartenenze, che non abbiano mai avuto alcun ruolo nel tragico passato, e possano trovare un filo conduttore per impegnarsi tutti insieme, formulando precise regole che partano dall’escludere tutti gli ingombranti personaggi del passato, togliere ai partiti e alle varie lobbies la gestione della Città, e rilanciare Siena. Questo gruppo, naturale proseguimento del lavoro intrapreso dall’Osservatorio Civico Senese, dovrebbe dimostrare che è possibile tagliare fuori il vecchio, e mettere in campo persone e metodi completamente nuovi, rivolgendosi a tutti i cittadini onesti e interessati solo al bene pubblico. E soprattutto dovrebbe far capire che è realizzabile il vero cambi<amento, non solo a chiacchiere, come sta succedendo a Siena e in Italia, ma nei fatti.

La nostra città, ferita ed umiliata, è oggi alle prese con inedite ed impensabili difficoltà, dovute all’incapacità ed inefficienza delle varie amministrazioni che si sono succedute e di una attuale maggioranza lacerata e in parte ancorata a vecchi schemi. Come cittadini, vogliamo promuovere la ricerca di sinergie con tutti i cittadini e con tutte i movimenti genuinamente civici che hanno a cuore la città, per instaurare un percorso comune e condiviso su punti programmatici definiti per il rilancio di Siena ed offrire, finalmente, risposte concrete a problemi reali.

Michele Pinassi – Consigliere Comunale Movimento Siena 5 Stelle
Mauro Aurigi – Consigliere Comunale Movimento Siena 5 Stelle
Ernesto Campanini – Consigliere Comunale Sinistra per Siena, RC, SSM
Enrico Tucci – Consigliere Comunale Lista Civica Cittadini di Siena

Comments