Reddito di Cittadinanza

Mentre tutti i media mainstream sono concentrati sugli scandali romani della giunta Alemanno, che vede coinvolti -come al solito- esponenti di entrambi gli schieramenti politici, il MoVimento 5 Stelle continua la sua azione propositiva in Parlamento, annunciando che la legge sul Reddito di Cittadinanza, uno dei punti cardine del programma nazionale, dopo l’approvazione alla Camera è passata al vaglio del Senato.

Il Reddito di Cittadinanza (applicato già in tutti gli stati europei, ad eccezione di Grecia, Italia e Ungheria), legato al numero di componenti del nucleo familiare, non pignorabile e non soggetto a tassazione, è un assegno mensile di 780€ corrisposto a tutti i cittadini maggiorenni con reddito, o pensione, inferiore alla soglia di povertà. Chi ne beneficia ha l’obbligo di iscriversi al Centro per l’Impiego e rendersi disponibile a lavorare, iniziando un percorso di reintegro e la disponibilità ad offrire, da subito, 8 ore settimanali del proprio tempo per progetti utili alla collettività.

Allo stato attuale, il costo complessivo del Reddito di Cittadinanza ammonta a circa 16.916 milioni di € e ne beneficerebbero oltre 9 milioni di italiani. A copertura del costo, è stato previsto un aumento della tassazione per i giochi d’azzardo (+900 milioni di €), aumento tasse alle grandi imprese del petrolio e del gas (+1,2 miliardi di €), riduzione dei costi inutili della politica (+1,1 miliardi di €), risparmio spese P.A (+4,5 miliardi di €), imposte maggiorate sulle grandi ricchezze (+2/4 miliardi di €), taglio pensioni d’oro (+740 milioni di €), tagli ai fondi di stato per l’editoria (+60 milioni di €), tagli alle spese militari (+3,5 miliardi di €), recupero quota 8×1000 (+600 milioni di €), quota 2×1000 ai partiti politici (circa +45 milioni di €), riduzione sgravi fiscali per banche ed assicurazioni (+580 milioni di €).

A titolo di esempio, la nostra proposta di legge consentirebbe ad una famiglia con entrambi i genitori disoccupati, con 1 figlio maggiorenne a carico (disoccupato), percepirebbe 1560€ mensili, consentendo una vita dignitosa e la possibilità concreta di cercare una occupazione. Per una coppia di pensionati da 400€ mensili cadauno, con l’introduzione del Reddito di Cittadinanza arriverebbero ad un totale di 1440€ mensili.

Mentre gli altri chiacchierano in TV e sono travolti dagli scandali, il MoVimento 5 Stelle agisce, concretamente.

Maggiori informazioni sulla proposta sono disponibili su http://www.slideshare.net/M5S/reddito-di-cittadinanza-m5s

MoVimento Siena 5 Stelle

 

 

 

Comments