INTERROGAZIONE in merito al recupero dell’evasione fiscale nel Comune di Siena;

Siena, 20.09.2016

Al Sindaco del Comune di Siena

Al Presidente del Consiglio Comunale

loro sedi

INTERROGAZIONE del Consigliere Michele Pinassi, Gruppo Siena 5 Stelle, in merito al recupero dell’evasione fiscale nel Comune di Siena.

PREMESSO CHE

  • secondo la L 248/05 i Comuni impegnati nella lotta alla piaga dell’Evasione Fiscale beneficiano di una quota delle somme recuperate;
  • tale somma, secondo l’art. 18, comma 5, legge n. 122 del 2010, è stata innalzata dal 30 al 33%;
  • risulterebbe altresì che per il quinquennio 2012/2017 tale aliquota è stata straordinariamente innalzata al 100%;
  • secondo i dati pubblicati dal CGIA di Mestre, in tutta la Regione Toscana nel solo anno 2014 sono stati recuperati 1.322.419€;
  • per il Comune di Siena, sempre nel 2014, l’importo è di soli 42.171€ recuperati, collocando la nostra Amministrazione all’84° posto su 87 analizzate;

CONSIDERATO CHE

  • i Sindaci, attraverso il coinvolgimento degli uffici comunali preposti, possono dar luogo ad un’azione di contrasto all’evasione fiscale trasmettendo all’Agenzia delle Entrate o alla Guardia di finanza delle “segnalazioni qualificate” nei confronti di soggetti per i quali sono riscontrati comportamenti evasivi e/o elusivi;
  • nel bilancio consuntivo 2015 risulta, alla posta “COMPARTECIPAZIONE 30% PROVENTI EVASIONE ERARIALE” la cifra di 20.000€;
  • il Comune di Lecco, per citare una Amministrazione sensibilmente inferiore in numero di abitanti (48.074 di cui 35.171 contribuenti IRPEF) di Siena (53093 abitanti per 42171 contribuenti IRPEF), il recupero erariale è ammontato -sempre per il 2014- in ben 159.374€;

SI CHIEDE DI CONOSCERE

il numero di segnalazioni qualificate che l’Amministrazione Comunale di Siena ha trasmesso all’Agenzia delle Entrate nel 2015; l’effettiva aliquota di recupero proventi evasione erariale;

 

In fede,

Michele Pinassi

Download (PDF, 167KB)

Comments