COMUNICATO STAMPA – Il PD la smetta di fare melina sulla Fondazione MPS

Questa Fondazione, come denunciamo da tempo, e come ora sembrano denunciare da più parti, è ormai totalmente avulsa dal territorio di riferimento e lo stesso PD più volte è stato costretto a prenderne atto, rinunciando però, nelle sedi opportune, ad approvare o appoggiare concreti impegni per chiederne un necessario e completo cambiamento.

Con le ultime assurde modifiche statutarie la Fondazione ha cercato di blindare sé stessa all’interno del castello dorato di Palazzo Sansedoni, addirittura assegnando sempre più poteri di nomina all’esterno del territorio di riferimento, violando così qualsiasi impegno nei confronti della Città e della Comunità Senese.

Ricordiamo anche che, grazie a gestioni scellerate e vari abusi allo Statuto, in pochi anni la Fondazione ha ridotto di oltre 20 volte il proprio patrimonio e non è più in grado di garantire il rispetto dei fini statutari. Fino a costare, come spese di funzionamento, più di quanto riesca a guadagnare, erodendo pertanto un patrimonio che non appartiene ai gestori “pro tempore” della Fondazione ma alla Comunità Senese.

La nostra richiesta di un Consiglio Comunale straordinario sulla Fondazione MPS, in forma “aperta” alle Associazioni cittadine per avvicinare tutti i Senesi a questo problema, per il quale abbiamo richiesto a tutti i Consiglieri Comunali -di maggioranza e di opposizione- le firme necessarie, va proprio in quest’ottica: dare un indirizzo politico forte e chiaro, condiviso il più possibile, che costringa l’attuale dirigenza della Fondazione MPS ad un drastico cambio di passo o – meglio – ad un vero e proprio “passo indietro” e che non possa prescindere da una seria analisi in merito al preoccupante ridimensionamento economico dell’Ente, e alle attuali condizioni della Città.

Prendiamo atto che, grazie anche alle nostre pressioni, la maggioranza è stata costretta a ritornare sul problema Fondazione Mps, ad oggi ignorato o mistificato, con la stesura di una tiepida proposta di “Atto di indirizzo” che sarà presentato nel prossimo Consiglio Comunale. Pur apprezzando alcuni passaggi, che per altro sembrano ripresi testualmente dalla nostra Mozione già calendarizzata, anche questo documento appare molto debole e del tutto insufficiente a fronte dei disastri perpetrati. Ancora una volta un modo “gattopardesco” di tamponare la questione, evitando di prendere decisioni rigorose e consegnare finalmente la Fondazione MPS alla gestione della Comunità.
Ribadiamo pertanto la nostra richiesta di un completo rifacimento dell’impianto statutario ed organizzativo della Fondazione MPS, perché diventi finalmente un vero volano di sviluppo per la Città, e una casa di vetro al servizio esclusivo della nostra Comunità.

MoVimento Siena 5 Stelle

Comments