NOTA STAMPA – Una precisazione sulla replica del consigliere di Nero su Bianco

Una breve precisazione in merito alla replica stizzita del Consigliere di Nero su Bianco Alessandro Piccini. Nemmeno a noi interessano le polemiche personali, meno che mai con personaggi appartenenti ad un trapassato remoto che vorremo scordare, ma che ricordiamo molto bene.

Solo per questo ci duole ricordare a Piccini (Alessandro) le dichiarazioni che l’ex sindaco Ceccuzzi rese in Procura, che non ci risulterebbero smentite, relativamente alle modalità con cui venivano decise le nomine in Fondazione MPS nei giorni in cui veniva pianificata la distruzione della nostra storia e della nostra ricchezza, che qui riportiamo testualmente: «Alle riunioni in cui si discusse del rinnovo erano presenti l’onorevole Monaci, Ceccherini, Cenni, Bezzini e Alessandro Piccini. All’esito i componenti del Cda indicati dalla Fondazione erano così ripartiti: un componente dell’opposizione, due componenti dell’area ex Margherita e tre componenti dell’area ex Ds». (…) «Comunicai a Veltroni, che si limitò a prendere atto, le scelte effettuate».

Ne consegue ovviamente che qualcuno racconta bugie, e non da ora, ma certamente non il M5S.

In rete ci sarebbe poi un altro documento in merito ad alcuni dubbi sul suo trasferimento per mobilità dall’allora disastrata Università degli Studi di Siena al “porto sicuro” della ASL 7. Ma su questo, considerato che l’argomento rientra in un ambito privato di lavoro, preferiamo lasciar perdere.

MoVimento Siena 5 Stelle

Comments