COMUNICATO STAMPA – Pian delle Fornaci, a che scopo queste manovre ?

La questione Pian delle Fornaci presenta molti motivi di perplessità.

Innanzi tutto sui contenuti urbanistici. Ci domandiamo che senso abbia continuare a dilapidare il nostro territorio nel momento in cui i metri cubi da recuperare sono forse migliaia se non decine di migliaia. A tale proposito ancora aspettiamo un cenno di risposta alla nostra mozione sul censimento degli edifici dismessi e da recuperare (per altro inutilmente approvata, a riprova della ipocrisia congenita della maggioranza). E poi: ha ancora senso continuare a costruire ex novo nel momento in cui – così ci raccontano – si dovrebbero porre le basi per il nuovo Piano Operativo, dopo aver fatto scadere fantozzianamente il vecchio Regolamento Urbanistico oltre un anno fa?

Se poi si scende nel dettaglio la vicenda sembra assumere contorni ancora più inquietanti. In attesa delle risposte – se mai verranno – alla sacrosanta iniziativa dei consiglieri Campanini e Giordano, viene da chiedersi per quale motivo il sindaco voglia impantanarsi in una vicenda che si configura come l’ennesima autobomba della sua sgangherata maggioranza. Ci sono forse cambiali politiche da pagare in vista della prossima tornata elettorale? Ci sono forse coinvolgimenti impropri da parte di professionisti facenti parte della maggioranza, magari in forte ascesa così come in palese conflitto d’interessi? E certi passaggi all’interno del PD – vedi le recenti dimissioni della Persi – sono forse da leggere come faide interne ricollegabili a questa vicenda? (Ci auguriamo di no, la Persi avrebbe avuto in questi anni un milione di motivi più decenti per dimettersi).

Tante domande e per ora poche risposte: nessun problema, noi continueremo a domandare e ci impegniamo a dare tutto il nostro appoggio a chi, in consiglio comunale o nella forma di comitato spontaneo di cittadini, pretenda di far luce su una vicenda tutta sbagliata sotto il profilo dei contenuti urbanistici e tutta da verificare sotto l’aspetto politico e amministrativo.

MoVimento Siena 5 Stelle

Comments