COMUNICATO STAMPA – In merito alla comunicazione del Presidente della FMPS sullo Statuto Comunale

il MoVimento Siena 5 Stelle esprime preoccupazione sull'indebita ingerenza del Presidente della FMPS

Riteniamo inaccettabile la presa di posizione del Presidente della Fondazione MPS in merito alle modifiche che la Commissione Statuto e Regolamenti del Consiglio Comunale di Siena, composta da cittadini democraticamente eletti, sta per portare alla discussione nel massimo organismo democratico cittadino.

Una velata “censura preventiva” sul doveroso e legittimo lavoro consiliare, ad opera di un Ente che tecnicamente può ancora definirsi autonomo ma che, moralmente, riteniamo non esserlo affatto: il suo patrimonio, ormai ridotto ai minimi termini da anni di scelte esiziali e da costi di funzionamento abnormi, in cui la lunga mano di certe forze politiche è stata molto bene evidente, appartiene storicamente “di fatto”, e non solo moralmente, alla Città di Siena.

Questo arroccamento a spese della collettività, ultimo di altri episodi più o meno analoghi, è indifendibile e inopportuno, soprattutto in un momento così difficile per la nostra Siena.

Riteniamo quindi necessario non solo che il Comune di Siena rivendichi con forza alcuni principi sacrosanti, almeno sotto il profilo etico, in merito alle nomine di spettanza comunale dei componenti della Deputazione Generale, ma che si impegni finalmente per la tutela del residuo patrimonio rimasto alla Fondazione MPS e per l’immediato ritorno dell’Ente stesso alla Comunità Senese, iniziando dalla richiesta di modifica della normativa sulle Fondazione Bancarie, per permettere alla Fondazione MPS di diventare finalmente una fondazione cittadina al vero servizio della comunità da cui è nata.

In questo senso ci auguriamo anche che le notizie di stampa di questi giorni in merito alla nomina del nuovo Presidente della Fondazione MPS, che indicherebbero una figura molto controversa del triste passato della Banca MPS e riferibile al fallito “Sistema Siena”, sia solo una fake news del tutto inventata. Ci sembrerebbe inoltre giusto che la nomina dei nuovi vertici sia espressa dopo la prossima tornata elettorale cittadina, e non in questa fase in cui gli organi amministrativi del Comune sono in scadenza.

Chiediamo quindi a tutti i candidati al Parlamento, ad iniziare da quelli del Movimento 5 Stelle, di prendere una forte e chiara posizione in merito al futuro della Fondazione MPS.

MoVimento Siena 5 Stelle

 

Comments