L’arrivo del commissario certo avrà fatto tirare un sospiro di sollievo a molti senesi, ormai stanchi dei puerili litigi della maggioranza in Consiglio Comunale.

Purtroppo, o per fortuna, Siena è e rimane una città piccola, dove le voci circolano velocemente e, bene o male, il grado di separazione tra i cittadini è veramente ridotto.

Il recente successo sportivo della Mens-Sana basket e la mite sanzione che ha accompagnato la conferma della permanenza in serie A della Robur hanno rinvigorito taluni personaggi riconducibili alla Casta devastatrice che, non ancora soddisfatti dei danni incalcolabili causati alla Città, cercano di tessere una nuova rete di clientele e consensi nell’attesa della primavera 2013, quando Siena sarà nuovamente chiamata ad eleggere il Sindaco e il relativo consiglio comunale. Tutto questo come se i tifosi della Robur o della Mens Sana fossero talmente idioti da approvare spese scellerate alimentate con gli stessi soldi ormai negati alle imprese e alle famiglie senesi ! Come se i tifosi della Robur o della Mens Sana non chiedessero per le due società sportive professionistiche le stesse cose che l’intera cittadinanza chiede per la Banca, per la Fondazione, per l’Università: trasparenza, competenza, onestà e come se gli stessi tifosi non fossero prima di tutto cittadini, padri e madri di famiglia, che a Siena vivono e chiedono una città che offra loro un lavoro e adeguati servizi sociali.

Certe abitudini sono dure a morire anche davanti al palese fallimento di questo tipo di politica, fatta da persone più impegnate a difendere la propria poltrona che a lavorare per la città di Siena e i suoi cittadini, ma è ancor più grave che ciò avvenga attraverso i contatti che la Casta continua ad avere all’interno della Banca MPS sull’orlo di una possibile nazionalizzazione.

Questo nostro messaggio vuole essere un richiamo al Commissario Laudanna, affinché vigili attentamente sugli interessi prioritari della cittadinanza senese e sappia evitare che comportamenti come quelli sopra denunciati vadano a interferire sulla sua azione di risanamento etico e morale oltre che economico. Siena non può permettersi di giungere alle prossime elezioni amministrative in condizioni addirittura peggiori delle attuali.

Movimento Siena 5 Stelle

Il Movimento Siena 5 Stelle nasce a Siena nel 2006. Entra nella vita politica della città con l'organizzazione dei due V-Day di Beppe Grillo, dove raccoglie migliaia di firme in pochi giorni, e si concretizza con la presenza alle ultime elezioni amministrative del Comune di Siena, dove riceve il voto di oltre 1300 cittadini.

Siena CinqueStelle