...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Siena, la ricreazione è finita

La decisione della Banca Monte dei Paschi –non più– di Siena di non rinnovare la sottoscrizione alle Contrade è il segnale che la ricreazione è finita. Che la strada della Banca e quella della Città si sono definitivamente separate. Presto,e  comunque dopo le prossime elezioni comunali, evaporeranno anche le sontuose sponsorizzazioni a Robur e Mensa Sana, con le conseguenze che possiamo facilmente immaginare. Forse, a quel punto, anche il più sciabordito dei senesi riuscirà a capire di quanto sono stati derubati la sua città, la sua banca, il suo futuro.

Ma sarà troppo tardi.

Sarebbe molto meglio capirlo prima, quanto basta per raccogliere l’occasione, alle prossime elezioni amministrative, di mandare a casa i responsabili del disastro e tentare di salvare il salvabile. Perché solo mandando a casa coloro che hanno causato lo sfascio e che ora, con inaudita faccia tosta, hanno anche il coraggio di ripresentarsi, che Siena potrà sperare di risollevarsi.

Ne sarà capace la città che fu di Barbicone e che purtroppo ancora è di Mussari e Mancini ?

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: