...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Tsunami Tour a Siena – The day after

Ieri sera ai giardini de “La Lizza”, all’ombra (figurata, era notte !) di Garibaldi “eroe dei due mondi“, almeno 5000 persone sono accorse per assistere alla tappa senese dello Tsunami Tour. Serata all’insegna della partecipazione, iniziata alle 18:30 circa con interventi da parte di esponenti della società civile, tra cui Italia Nostra, Acqua Bene Comune, il blog di Mercato Libero, l’Eretico di Siena (al secolo Raffaele Ascheri).

Alle 21:00, con una temperatura di circa 2°C ed una piazza stracolma di persone, Beppe Grillo è arrivato con il suo camper e, attraversando la piazza –in mezzo alle persone– è salito sul palco per iniziare il suo intervento, durato circa 1h 30m, tra risate (amare) e cori di “populista”, “demagogo”, “esaltato”, “eretico” da lui stessi invocati, a sfottò delle tante critiche che quotidianamente gli arrivano dai tanti leadericchi politici.

Nella seconda parte la presentazione dei candidati toscani -e senesi- al Parlamento Italiano, che si sono presentati alla città.

Tanti i temi toccati nel corso della serata, tra cui la situazione della banca MPS e relativa Fondazione. Ma anche finanziamenti pubblici all’editoria, rimborsi elettorali ai partiti, il tema dell’occupazione con l’introduzione del reddito di cittadinanza, gli scandali delle tangenti etc etc etc…

Alle 23:00, tra gli applausi della folla, Beppe Grillo ha lasciato il palco ed è stato subito assediato dai giornalisti, mentre uno sparuto gruppetto di studenti (a quanto dicono, appartenenti all’associazione Link) ha contestato a Beppe di non aver discusso abbastanza in merito “ai 46 tipi di contratti atipici” e al “tema dell’università e della scuola pubblica“. I toni accesi di questi studenti hanno reso impossibile alcun tipo di confronto civile, facendo pensare ad un attacco premeditato al solo scopo di ottenere visibilità presso i media lì presenti. Affermazioni peraltro false e smentite dagli intervenuti, che hanno confermato proprio come durante la serata siano intervenuti anche ricercatori che hanno dichiarato l’importanza della ricerca, dell’università e della scuola pubblica italiana.

Durante la serata sono stati raccolti circa 700€ tra contributi e vendita di gadgets (spille, bandiere…), che ci hanno permesso di recuperare parte del costo dell’evento. Ricordiamo infatti che il MoVimento 5 Stelle non prende rimborsi elettorali (soldi pubblici): ci autofinanziamo grazie alla vostra generosità e contributi liberi.

Per concludere, un caloroso ringraziamento a tutte le cittadine e cittadini intervenuti, agli ospiti, allo staff, ai ragazzi del  “service” ed al mitico “paninaro” che ha confortato gli spettatori con deliziosi panini e bevande calde.

Nella speranza di poter ancora realizzare delle belle serate come quella di ieri sera, vi saluto con un “arrivederci a presto“.

Michele Pinassi

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: