...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Perché un imprenditore vota M5S ?

Un imprenditore tessile di Prato, Massimo S, risponde ad una giornalista in merito al perché votare MoVimento 5 Stelle:

Gentile giornalista XXXX,

le rispondo per iscritto alla domanda in oggetto che mi ha formulato durante la nostra conversazione telefonica.

Io , imprenditore tessile dal ’90, insieme ai membri della mia famiglia abbiamo votato Grillo, perchè le leggi che vengono fatte bi-partisan in Italia creano povertà e allargano la forbice fra i pochi ricchi e i molti poveri, annullando ormai il ceto medio nel quale mi riconoscevo fino a qualche anno fa.

L’illuminazione per la mia decisone di votare Beppe Grillo è stata l’approvazione della legge 55 sul made in Italy (1).

La legge bi-partisan denominata Reguzzoni – Versace è diventata legge il giorno 8 aprile 2010.

L’articolo 1 indica che un capo tessile, per essere etichettato “made in Italy”, deve aver subito 2 delle lavorazioni indicate nel comma 5 all’interno del territorio nazionale.

Queste lavorazioni, nel caso del tessile, sono: filatura, tessitura, nobilitazione dei tessuti, confezione.

Le altre due lavorazioni possono essere effettuate anche all’estero, ma devono essere “tracciabili”.

Queste regole tendono a favorire due tipologie di aziende:

1) Le aziende che hanno delocalizzato parte della loro produzione;

2) Le aziende che importano semiprodotti a basso costo e terminano le lavorazioni in Italia.

Questo determina un prodotto made in Italy “low cost” a scapito di aziende che fanno tutti e 4 i passaggi in Italia.

Questa legge è stata firmata da esponenti di ogni partito politico , perfino dal pratese Lulli (PD).

Nomino lui perchè nella fattispecie “pratese”, e questa legge determina un vantaggio competitivo per le aziende italo-cinesi che importano tessuti a basso costo e ottengono dei prodotti finiti nel nostro distretto.

Benetton , che ha capito questa potenzialità, grazie all’aiuto della CNA utilizzerà come fornitore un consorzio di aziende cinesi che verranno così aiutate ad emergere dall’ illegalità da questa associazione di categoria.(2) E tutti gli associati CNA italiani? Quelli verranno aiutati a chiudere la loro azienda…

…per questo un imprenditore vota Grillo.

Saluti
(1) Legge sul Made in Italy
(2) CNA WORLD CHINA

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: