...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Sunday, bloody Sunday

Eh sì. È proprio vero: maledetta domenica.

Non c’eravamo ancora ripresi dall’indecente violazione della volontà popolare compiuta con la rielezione di Napolitano quando abbiamo dovuto subire l’ulteriore offesa delle sbracate dichiarazioni del neo candidato sindaco del PD senese, che pur di mantenere la poltrona ha approfittato dell’art. 60 T.U. Enti Locali in merito alle incompatibilità, abbandonando il Comune di Monteriggioni nelle mani del Vice-sindaco. In caso le venisse promesso più alto scranno, caro candidato, abbandonerebbe anche la Città di Siena ?

Inoltre, alla luce dei fatti -incontrovertibili- con quale coraggio ha indicato in Beppe Grillo il responsabile della “cattiva stampa” di cui gode attualmente la nostra città ? Da buon sindacalista CGIL e bancario MPS, evidentemente non ha ancora capito chi sono gli autori della sciagurata acquisizione di Antonveneta, pagata pare oltre venti miliardi di euro a fronte di un valore reale non superiore a tre miliardi.

Certo non si offenderà se osiamo ricordargli che lo stupro di questa città è stato compiuto non da Grillo, ma dai suoi stessi compagni di partito, quello cui si dichiara orgoglioso di appartenere. Quello stesso PD che non contento di aver portato la città al suicidio, umilia il popolo senese proponendosi nuovamente alla sua guida. Se volessimo poi parlare degli esecutori materiali di questo sfacelo, non deve far altro che guardare agli amici armoniosamente aggrovigliati a lui.

Non ci rimane che darle il consiglio che già una volta gli abbiamo regalato: faccia come il suo mentore Renzi e si limiti a copiarci i programmi e le proposte. È l’unica possibilità che ha di dire qualcosa di concreto e di sensato.

Ma pensando a Napolitano e Valentini, fateci infine dire una cosa che viene dal cuore: che pena vedere il partito di Gramsci e di Enrico Berlinguer ridotto in questo stato!

MoVimento Siena 5 Stelle

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: