...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Consiglio Comunale del 19.12.2013

Buongiorno a tutti,
prima di partire per qualche giorno di vacanza vi aggiorno, come sempre, sull’esito del consiglio comunale di ieri, 19 dicembre 2013.
La seduta di ieri era fortemente incentrata sulla questione Fondazione e Banca MPS e non sono mancati momenti di “frizione” tra maggioranza ed opposizione. Ma andiamo con ordine.
La mattinata inizia alle 09:30 con la consueta ora e mezzo dedicata alle interrogazioni. Ho presentato l’interrogazione (https://dl.dropboxuse…­) su come mai il Comune di Siena non si fosse costituito parte civile nel processo penale sulle vicende dell’Aeroporto di Ampugnano. Mi ha risposto il vicesindaco Mancuso informandomi che proprio con delibera di giunta n.306 del 12.12.2013 (http://files.meetup.c…­) l’Amministrazione ha deliberato:

  • Di dare atto, per i motivi esposti in premessa, della opportunità di costituirsi in giudizio, quale parte civile, nel processo penale RGNR n. 1412/09 pendente dinanzi al Tribunale di Siena, con la prima udienza fissata per il di 23.01.2014. 
  • Di autorizzare il Sindaco, in qualità di legale rappresentante pro tempore del Comune di Siena, a sottoscrivere apposito mandato all’Avv. Massimo Rossi del Foro di Siena. 
  • Di dare atto che la somma di  10.119,20: sarà impegnata sul Cap. 3300 del Bilancio 2013 “Spese per liti, consulenze, risarcimenti”.

Come oggi fa notare l’Eretico di Siena sul suo Blog:

Forse non tutti sanno che Rossi si è formato allo studio legale Bielli. Insieme a lui, c’era un giovane virgulto del foro senese, destinato ad un radioso avvenire: si chiama Mussàri Giuseppe.

Non avendo letto la delibera, che peraltro non era nota praticamente a nessuno, mi sono dichiarato soddisfatto e, come riportano i quotidiani odierni, ho auspicato che lo scellerato progetto dell’ampliamento venga definitivamente abbandonato. Vediamo cosa accadrà.
Conclusa l’ora delle interrogazioni, siamo passati alla discussione congiunta delle TRE mozioni relative alla Banca e Fondazione MPS:

Senza voler entrare troppo nel dettaglio della discussione, che potrete poi leggerete nei verbali della seduta, durante la discussione sono venute fuori alcune cose interessanti:

Il PD, per bocca della Periccioli, ha amesso di aver fatto errori di valutazione sulla necessità di “tutelare la senesità della banca” e di considerate, non ricordo le parole esatte, la senesità come un valore: basiti, letteralmente. Soprattutto perché c’è chi, come Franchino Ceccuzzi, che su questo aspetto ha imbastito la sua intera campagna elettorale come Sindaco di Siena, con le conseguenze che tutti conosciamo (­http://www.economiawe…­).

Sempre dal PD arrivano alcune chicche, come quella di non volersi intromettere nelle questioni tecniche della Banca e poi, nella loro mozione, fanno ESPLICITO uso di tecnicismi e con suggerimenti molto tecnici…
Sempre dai banchi della maggioranza, sulla nostra mozione, c’è chi ha affermato che “la nazionalizzazione non è auspicabile perché non sappiamo cosa succederà dopo…” alla quale ho risposto dicendo che “vorrei sapere quali grandi certezze avete, per Siena, sul fatto che la Banca MPS farà l’aumento di capitale…”.

C’è anche stato, mi sembra il consigliere Da Frassini del PD, chi ha detto “pensavo che questa sera si sarebbe parlato della Banca e non del PD…” come a dire che non capiva come mai si continuava ad attaccare il suo partito per le scelte fatte. La mia risposta è stata leggere un passo della deposizione di Mancini davanti ai PM nel Luglio 2012:
“La mia nomina, come quella dell’avvocato Mussari alla guida della banca, fu decisa dai maggiorenti della politica locale e regionale e condivisa dai vertici della politica nazionale”. E’ quanto dichiara il presidente della Fondazione Mps, Gabriello Mancini, interrogato il 24 luglio 2012 dai pm titolari dell’inchiesta su Mps.

La discussione tra le due sponde è stata poi piuttosto accesa, con una Carolina Persi decisamente battagliera a difendere l’operato della sua forza politica (PD).

Alla fine, al voto, è passata a maggioranza la mozione del PD (alla quale ho votato CONTRARIO – 20 FAVOREVOLI, 11 CONTRARI), bocciata quella delle opposizioni (alla quale mi sono ASTENUTO, con 10 FAVOREVOLI e 17 CONTRARI) e sonoramente bocciata la nostra (solo 1 voto favorevole -il mio- 2 astenuti -Tucci e Vigni- e 22 CONTRARI). Da notare che Marzucchi ha votato con la MAGGIORANZA mentre Sabatini e Trapassi hanno votato CONTRARIO alla prima e FAVOREVOLI alla seconda, smarcandosi.

A questo punto, conclusa la “fase calda” della giornata, si passa a trattare i 3 affari previsti all’ODG. Ho votato a favore per quello riguardante la “Gestione associata funzioni in material previdenziale” per 7 comuni limitrofi a Siena. L’assessore ha infatti chiarito che vi sono ricavi per l’Amministrazione di circa 23.000€ pertanto non vi erano motivi per dire no. Alle altre due delibere, essendo su argomenti di urbanistica, mi sono astenuto.

Due note di colore. Durante il pomeriggio il Consiglio Comunale è stato oggetto di due “invasioni”:

Il comitato Se Non ora Quando ha esposto uno striscione “La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti” e poco dopo decine di maestre, con i cappelli da Babbo Natale, hanno lasciato un bell’albero di natale addobbato con le lettere di “messa in mora” che l’Amministrazione Comunale ha loro inviato.

Detto questo ne approfitto per fare TANTI AUGURI DI BUON NATALE a tutti e speriamo che il 2014 porti, finalmente, qualche buona notizia !

Sono a disposizione per eventuali chiarimenti o domande, come di consueto.

Un abbraccio,

Michele
Consigliere portavoce MoVimento Siena 5 Stelle

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: