...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

1° Meetup dei gruppi a 5 stelle dell’Area Vasta Senese

Mercoledì 3 settembre 2014 si è tenuto presso la Sala di Palazzo Patrizi, il 1° Meetup dei gruppi a 5 stelle dell’Area Vasta Senese. Erano presenti delegazioni composte da cittadini e consiglieri eletti di quasi tutte le aree provinciali, tra le quali l’ Area Senese, la Valdelsa, la Valdarbia, le Crete Senesi e la Valdichiana.

Nasce così il gruppo “intercomunale”, che condividerà le esperienze e le azioni da intraprendere nei Comuni e sul Territorio. L’ ordine del giorno ha riguardato le ormai imminenti elezioni per il rinnovo del Presidente e del Consiglio Provinciale, tutt’ altro che abolito, e le nuove gabelle comunali chiamate TASI, TARI e IMU.

Al termine dei lavori i presenti hanno convenuto che le elezioni per le nuove province sono l’ ennesima truffa perpetrata a danno dei Cittadini. Infatti, contraddicendo quanto detto al Popolo Italiano in campagna elettorale, l’ apparato provinciale sarà tutt’ altro che abolito: le province continuano ad operare con tutto il loro peso politico – burocratico.

E’ bene che i cittadini sappiano che il prossimo 12 ottobre sarà eletto un consiglio provinciale privato e anti-democratico, oltre che economicamente insostenibile, e che come sempre si nutrirà di risorse provenienti da tasse su imprese e cittadini ormai con l’ acqua alla gola.

Tutto questo avviene mentre i partiti, da noi mantenuti attraverso il finanziamento pubblico (che il MoVimento 5 Stelle ha rifiutato), festeggiano rispolverando le nostalgiche “Feste dell’ Unità”, e i loro sindaci provvedono a prelevare a piene mani dalle tasche dei cittadini attraverso le nuove imposte. Come per la TARI che, a fronte di una diminuzione dei rifiuti raccolti, aumenta inesorabilmente rispetto all’ anno scorso  per poter pagare i nominati dei partiti nei CDA delle partecipate pubbliche e per mantenere un’ inutile struttura come l’ ATO Rifiuti Toscana Sud. Senza dimenticarei la TASI, una “patrimoniale” mascherata avente come base imponibile la Rendita Catastale per finanziare i cosiddetti “servizi indivisibili”:  tendenzialmente deleteria per il ceto medio – basso, per le famiglie, i pensionati e le imprese, sempre più in difficoltà.

Si rafforza così il nostro impegno per poter attuare una azione politica di opposizione e controllo dentro consigli comunali, di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza sulle strade e nelle piazze.

I gruppi a 5 stelle dell’Area Vasta senese

http://www.meetup.com/m5s-Intermeetup-provinciale-senese/

 

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: