...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

INTERROGAZIONE in merito alla società Centralia ed il rischio pedaggio sulla E78

Risposta
Interrogazione depositata in data 06.11.2014 e risposta, dall’Ass. Maggi, nella seduta consiliare del 10.02.2015. Verbale in calce.

Siena, 06.11.2014

Al Sindaco del Comune di Siena

Al Presidente del Consiglio Comunale
loro sedi

INTERROGAZIONE del Consigliere Michele Pinassi, Gruppo “Siena 5 Stelle” in merito alla società Centralia ed il rischio pedaggio sulla E78

PREMESSO CHE

  • la stampa riporta la notizia della costituzione della società Centralia¹, società pubblica partecipata al 55 per cento da Anas e al 15 per cento da ciascuna delle Regioni Toscana, Marche e Umbria, con lo scopo di completare la E78 “Grosseto-Fano”;
  • si apprende che Centralia “ha sede legale a Roma, una durata cinquantennale e un capitale sociale di 1,3 milioni di euro, incrementabile fino a 5 milioni in 5 anni. Il suo compito è selezionare, tramite una procedura ad evidenza pubblica, il soggetto privato al quale affidare la subconcessione della strada, per completarla e gestirla”;

CONSIDERATO CHE

  • la E78 è una delle “grandi incompiute” italiane, simbolo dello sperpero di denaro pubblico e dell’incapacità degli amministratori -a tutti i livelli e prolungato negli anni- che non hanno saputo portare a compimento un’opera così importante (e costosa), tanto da doversi affidare a privati attraverso il famigerato “project financing”;
  • che per la realizzazione delle ultime due tratte per il completamento del raddoppio della SI-GR (parte del tracciato toscano della E78) sembrano essere già stanziati 247 milioni di € di soldi pubblici;
  • come dichiarato dall’Assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Toscana², come riportato dalla stampa, vi è la possibilità che tale arteria venga messa a pedaggio poichè “la nuova società [Centralia, n.d.r] valuterà il progetto, sceglierà tracciato, presenterà il progetto al Cipe e ovviamente Regione e Governo si dovranno pronunciare [sul pedaggio, ndr]”;
  • la SI-GR rappresenta, insieme alla SI-FI ed alla Siena-Bettolle, una delle tre principali vie di comunicazione per la nostra città;
  • ancora oggi si persegue la strada dell’uso di soldi pubblici per la realizzazione delle infrastrutture, per poi darle in gestione a privati che ne traggono cospicui guadagni;

SI CHIEDE

come questa amministrazione intenda agire per scongiurare l’applicazione del pedaggio sulla E78, in particolare sulla tratta SI-GR, e se si conoscono già le tempistiche per l’ultimazione del raddoppio per i lotti 9 e 4.

In fede,

Michele Pinassi

  1.  http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2014/11/05/news/e78-nasce-centralia-si-profila-il-pedaggio-1.10251313
  2. http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2014/11/05/news/la-e78-a-pagamento-decidera-lo-studio-di-sostenibilita-1.10251328

Download (PDF, 176KB)

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: