...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

INTERROGAZIONE in merito al recente intervento di pulizia degli argini del Torrente Riluogo in Zona Massetana Romana e la zona industriale di Cerchiaia

Siena, 03.11.2015

Al Sindaco del Comune di Siena
Al Presidente del Consiglio Comunale
loro sedi

 

INTERROGAZIONE del Consigliere Michele Pinassi, Gruppo “Siena 5 Stelle” in merito al recente intervento di pulizia degli argini del Torrente Riluogo in Zona Massetana Romana e la zona industriale di Cerchiaia

PREMESSO CHE

  • la manutenzione del torrente, di competenza del Consorzio di Bonifica Toscana Sud per il quale il comune di Siena è parte, risulta assegnata alla ditta Buon Legno Srl con sede a Buonconvento (SI) attraverso procedura di affidamento diretto in data 10.07.2015, con decreto del Direttore Generale n. 38 del 09.07.2015 (come da documento disponibile nella sezione Bandi del sito web del Consorzio Bonifica Toscana Sud);
  • per tale intervento risulta non essere previsto alcun corrispettivo economico da parte della ditta;

CONSIDERATO CHE

  • da anni l’incuria dell’argine del Torrente Riluogo aveva creato una situazione non più tollerabile per la sicurezza della zona anche sotto il profilo sanitario, oltre che di decoro;
  • l’intervento di pulizia degli argini è stato molto pesante ed ha comportato l’abbattimento di numerosi alberi di alto fusto, di cui i tronchi sono stati puliti e accatastati nelle prossimità dell’argine (probabilmente in attesa di essere portati via) mentre le ramaglie sono state macinate da appositi macchinari direttamente in loco trasformando il legno in cippato;
  • improvvisamente si è passati da una situazione di totale degrado ed abbandono ad una totale “desertificazione” di tutto l’habitat dell’argine, modificando pesantemente anche il paesaggio stesso della zona;
  • come da un documento reperito in rete sul sito web del Consorzio di Bonifica Colline del Chianti relativo alla manutenzione di fiumi e canali, si cita testualmente che “La capacità di portare acqua di una sezione del corso d’acqua deve essere commisurata alla vulnerabilità agli allagamenti delle aree limitrofe. Pertanto, in relazione proprio a questa componente di rischio, si deve provvedere al mantenimento della opportuna officiosità idraulica mediante: eliminazione degli accumuli di materiale di varia provenienza; taglio selettivo di alberi (privilegiando
    quelli a fine ciclo vitale e/o pericolanti e/o in posizione particolare e/o di specie non
    idonee);” ma nelle operazioni di taglio sono stati abbattuti anche tutti gli alberi in perfetta salute, senza alcuna discriminazione;
  • i cittadini del Comune di Siena, come per tutti gli altri comuni del comprensorio, sono vessati dalle quote consortili del Consorzio di Bonifica;
  • gran parte del territorio del Comune di Siena è soggetto a rigorosi vincoli di tipo anche paesaggistico, tanto che un privato cittadino, per abbattere anche un solo albero, deve fare domanda al Comune ed attendere l’esito della commissione paesaggistica;

SI CHIEDE DI CONOSCERE

se l’Amministrazione Comunale di Siena era al corrente dell’intervento e delle modalità di esecuzione dello stesso; se tale intervento così radicale possa mettere in pericolo la stabilità e la sicurezza dell’argine del Torrente Riluogo; se sono previsti ulteriori interventi analoghi in altre zone del territorio comunale e se l’amministrazione comunale esercita, su di essi, gli opportuni controlli in merito al rispetto dei vincoli paesaggistici;

 

In fede,

Michele Pinassi

Download (PDF, 214KB)

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: