...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Siena cambia, anche la sede AUSL!

usl-7-siena

La notizia sull’assurdo spostamento della sede della nuova AUSL Sud Est da Siena ad Arezzo, già evidenziata da qualcuno sui social la sera del 31 dicembre, è vera e anche confermata. A questo punto, evitando ogni commento sulle risibili e poco credibili giustificazioni del PD locale, che in questo caso ha meno responsabilità dei rappresentanti regionali ma dimostra comunque di contare poco o niente, e le tardive proteste di altri gruppi, vorremmo ricordare che giacciono in Consiglio Comunale tre interrogazioni – dei gruppi Cittadini di Siena, Movimento Siena 5 Stelle e Siena Cambia e gruppo misto-, che, guarda caso, non furono ritenute urgenti dalla Presidenza.

Ripartiamo da queste, perché ancora una volta la maggioranza, ignorando volutamente e ottusamente i concreti allarmi sollevati, si è resa responsabile a tutti gli effetti dei disastri di un territorio mortificato e impoverito dalle scelte scellerate di una classe politica totalmente inadeguata. La stessa brutta storia di sempre: vogliamo solo ricordare il caso Antonveneta, quando di fronte alle feroci e ben motivate opposizioni di alcuni cittadini, maggioranza e gran parte dell’opposizione preferirono credere alle bugie e alle novelle del gruppo di potere al comando, assecondando la linea di amministratori incapaci e forse criminali, per poi oggi tentare penosamente una tardiva dissociazione, a disastro ormai avvenuto. Siamo stufi di questa ipocrisia e di questi personaggi inutili e dannosi, Siena ha bisogno di un totale cambio di metodi e di persone. Teniamo a sottolineare, come ben motivato nelle suddette interrogazioni, che la scelta di Arezzo è assurda, illogica, incoerente e affatto di buon senso, ma sembra rispondere solo a una logica di consenso elettorale legata alle ultime elezioni regionali. Sarebbe utile che qualcuno dipanasse questa questione, anche perché un atto di questo tipo potrebbe aprire grossi dubbi in merito ad un ipotetico “scambio”, che ha portato comunque alla sconfitta del PD ad Arezzo.

A questo punto siamo curiosi di vedere se e quando i Consiglieri Regionali PD della Provincia di Siena, a partire proprio dal Presidente della Commissione Sanità, saranno in grado di mantenere gli impegni presi per la naturale scelta della sede AUSL a Siena, o subiranno passivamente le ulteriori infelici e oscure scelte della Giunta Rossi, come quella di tentare di demandare la scelta definitiva al neo Direttore Generale; ovvero, quando la politica non sa come uscire da situazioni complicate passa furbescamente la palla ai tecnici! Strano che non abbiano tirato fuori il nome di Cantone anche questa volta.

Magari, in attesa di un auspicabile ritorno al buon senso, sarebbe bene ricordassero al Governatore Enrico Rossi che avrebbe un altro impegno da rispettare, questa volta con Siena; l’erogazione dei 40 milioni di Euro promessi per Siena 2019, che avrebbe onorato sia in caso di vittoria che di sconfitta. O dobbiamo pensare che Rossi, come Renzi, come Scaramelli, come Valentini, sia solo l’ennesimo pallone gonfiato tutto chiacchere e distintivo?

Aspettiamo fiduciosi.

MoVimento Siena 5 Stelle

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: