...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

“Tolleranza zero” per tutelare la sicurezza ed il decoro della nostra città

La situazione è indubbiamente critica e temiamo possa sfociare anche in qualcosa di ben più grave, considerando l’escalation di violenza in questi ultimi mesi.

Avevamo da subito apprezzato l’incontro organizzato a fine maggio dalla Contrada del Leocorno, che ha ribadito tra l’altro la necessità di coinvolgere le stesse Contrade nella gestione di alcuni temi del Centro Storico e di Siena, soprattutto dal punto di vista sociale, del decoro urbano e della vivibilità. Ci teniamo a ricordare che le Contrade rappresentano uno dei massimi esempi di tolleranza, integrazione e rispetto delle eventuali diversità, di sesso, religione, ideologie politiche, ceto sociale e via dicendo. Accostare il razzismo a questi episodi è una cosa del tutto errata e strumentale, nonché pericolosa in un momento delicato come l’attuale.

Pur apprezzando la presenza al dibattito di alcuni rappresentanti delle massime Istituzioni pubbliche, non ci sembra però che siano arrivate da parte loro delle risposte credibili ed adeguate all’attuale emergenza di alcuni luoghi del Centro Storico, ma solo gli ennesimi impegni e rimandi, ovvero risposte del tutto inadeguate. Riteniamo quindi opportuno confrontarci direttamente con i Cittadini per analizzare le problematiche e concordare insieme proposte per un’immediata soluzione dei sempre maggiori problemi di vivibilità e sicurezza.

Giusto per ricordarlo, già il 14 gennaio scorso, dopo quella, guarda caso, del giugno 2015, presentammo una interrogazione in Consiglio Comunale, ancora una volta in merito ad alcuni episodi preoccupanti di maleducazione e di inciviltà, chiedendo tra le altre cose la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, di cui fanno parte anche il Prefetto, il Questore e il Sindaco di Siena, proprio temendo quell’involuzione dei fenomeni che periodicamente si acutizzano, spesso in concomitanza con l’inizio della stagione estiva.

Non ci voleva la sfera di cristallo per capire questa cosa, ma l’interrogazione non ha avuto da parte del Comune quella considerazione che doveva avere, con il risultato che la situazione si è estesa in quasi tutta la Città.

Ora basta !

Chiediamo che il “Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica” si adoperi per prevedere maggiori controlli e presidio della città, attuando una politica di “tolleranza zero” anche verso gli episodi di microcriminalità come quelli accaduti recentemente, che colpiscono dritto al cuore il complesso tessuto sociale cittadino ed avviliscono l’immagine di Siena e dei suoi cittadini.

Per questi motivi, in occasione del consiglio comunale odierno, con una interrogazione urgente chiederemo al Sindaco quali azioni intende intraprendere a tutela dei cittadini.

Inoltre ne approfittiamo per ricordare che venerdì 17 p.v., alle ore 21:00 a Palazzo Patrizi – Via di Città 75, Siena- , si terrà un incontro con la cittadinanza proprio per affrontare, tutti insieme, il problema della “cosiddetta” movida notturna.

MoVimento Siena 5 Stelle

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: