COMUNICATO STAMPA – I problemi dei disabili non trovano posto neanche in consiglio comunale

Surreale la discussione in consiglio comunale sulla mozione presentata dai consiglieri del MoVimento Siena 5 Stelle, Pinassi e Aurigi, in merito alla necessità di aumentare i controlli per i “furbetti del permesso disabili” ed il miglioramento della comunicazione all’utenza sui posti disponibili per i portatori di disabilità.

Dopo l’approfondimento in commissione, abbiamo apportato delle modifiche alla proposta correggendo alcune imprecisioni e rinnovando il dispositivo con le osservazioni giunte dagli stessi addetti del Comune di Siena.

Evidentemente, però, il problema dei “furbetti del permesso disabili” è talmente importante che la maggioranza (ed anche qualche voce dalle opposizioni, per la verità) ha preferito mettere la testa sotto la sabbia, arrivando addirittura a giustificare la possibile violazione di precise norme e regolamenti del codice della strada.

In sintesi, dopo aver richiamato i termini di legge e i dubbi su eventuali situazioni di abuso del contrassegno disabili più frequenti, le nostre proposte portate all’attenzione dei consiglieri erano le seguenti:

  • impegnare il corpo della Polizia Municipale a effettuare le verifiche consentite dalla normativa vigente per prevenire abusi dell’uso del contrassegno di parcheggio per disabili;
  • realizzazione di un database contenente l’elenco dei contrassegni di parcheggio per disabili non più validi a disposizione degli agenti di Polizia Municipale ed a valutare, con gli altri comuni della Provincia di Siena, la possibilità di realizzazione di un database unico;
  • provvedere alla realizzazione di una mappa pubblicamente disponibile, anche in rete, di tutti gli stalli riservati alla sosta dei veicoli dotati del contrassegno di parcheggio per disabili
  • verificare le dimensioni degli stalli di sosta riservati ai veicoli dotati del contrassegno di parcheggio per disabili ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica n. 151 del 30/07/2012;

Giudicate voi, cittadini, se erano punti meritevoli della sonora bocciatura arrivata dai banchi della maggioranza.

Per trovare il modo di non votare a favore di una mozione della minoranza, come è cattivo uso di questa maggioranza, si sono arrampicati sugli specchi, pesando con il bilancino alcuni termini e strumentalizzando altri passaggi, anziché emendarli e licenziare un testo condiviso e utile alla comunità, prima di tutto ai disabili. Per poi essere costretti ad ammettere che il problema esiste e dovrà essere affrontato.

A parte l’ennesima delusione per la solita arroganza della maggioranza, siamo quindi certi di aver fatto il nostro dovere a sollevare il problema, cosa che nessun altro gruppo aveva fatto fino ad oggi.

Ora siamo curiosi di vedere se alle loro chiacchiere seguiranno fatti concreti.
MoVimento Siena 5 Stelle

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Commenti