COMUNICATO STAMPA – A proposito della sicurezza in Piazza del Campo

La riflessione di Mauro Aurigi sulla sicurezza della Piazza del Campo diventa l’occasione per far parlare ad alta voce, e senza ambiguità e ipocrisia, la Città, ma soprattutto le sue Contrade, di un tema importantissimo per la tutela e la salvaguardia della nostra festa e la nostra Siena. L’inutile e inopportuna strumentalizzazione riguardo ad una non auspicata chiusura della Piazza, innescata da qualcuno in cerca di visibilità, certamente non giova ad avere un confronto serio e costruttivo.

La proposta di Aurigi, Senese nato sulle lastre, contradaiolo ed amante della città, ben noto per il suo entusiasmo e il suo coraggio nel mettere sempre la faccia, anche su argomenti scomodi a tanti, vuole e deve farci riflettere sulle conseguenze che potrebbe avere, in Piazza del Campo, un episodio come quello accaduto di recente a Torino: la nostra Festa rischierebbe di subirne serie conseguenze. Una riflessione, ci teniamo a specificarlo, forse per qualcuno troppo forte, ma nata in ambito politico chiuso, e solo per stimolare una valutazione da parte della Città, e delle Contrade, su di un tema molto delicato, che deve vedere questi Enti come protagonisti attivi, e non – come successo altre volte – semplici destinatari di decisioni prese all’esterno del territorio, e da persone senza le necessarie conoscenze della storia e della cultura delle nostre tradizioni.

Ripetiamo, si tratta di una semplice proposta, da discutere e valutare, eventualmente anche da bocciare, ma non da minimizzare od ignorare, cosa spesso fatta a Siena su ambiti importanti, con conseguenze disastrose. Quindi non comprendiamo i toni alti ed a tratti beceri, oltre che, questi si, inutilmente allarmistici, apparsi sui social e sui media.

A questo punto il nostro auspicio è che la città si interroghi, e trovi eventuali soluzioni, alle nuove esigenze del Palio, compreso il livello di rischio e gli eventuali adeguamenti per limitarlo al massimo, senza stravolgimenti o penalizzazioni per i Contradaioli, cittadini e eventuali turisti.

MoVimento Siena 5 Stelle

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Commenti