INTERROGAZIONE URGENTE in merito alla situazione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese “Santa Maria alle Scotte”

Siena, 06.11.2017

Al Sindaco del Comune di Siena

Al Presidente del Consiglio Comunale

loro sedi

INTERROGAZIONE URGENTE in merito alla situazione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese “Santa Maria alle Scotte”.

PREMESSO CHE

  • la scorsa settimana si è verificato un importante incidente, con caduta di un controsoffitto, al terzo lotto dell’AOUS che ha provocato il lieve ferimento di alcune persone tra utenti e operatori della struttura.

CONSIDERATO CHE

  • l’Ospedale di Siena è collocato in una struttura “di fatto” datata, e da tempo è stata ravvisata da più parti la necessità di     procedere alla manutenzione e all’adeguamento della struttura     ospedaliera senese, anche in termini di sicurezza;
  • negli ultimi anni le opere di manutenzione, ordinaria e straordinaria, sono state eseguite in minima parte per scarsità dei finanziamenti necessari a tal fine, tanto da far ipotizzare, anche da parte del Sindaco di Siena, la non semplice soluzione della costruzione di un nuovo plesso ospedaliero ;
  • nell’anno 2010 il SSRT, per il tramite dell’AOUS, ha sborsato circa     108 milioni di Euro per acquistare l’immobile dall’Università degli Studi di Siena; operazione finalizzata a evitare il fallimento della stessa Università alle prese con un buco di bilancio di circa 200 milioni di euro;
  • l’AOUS è stata oggetto di esigui investimenti da parte della     Regione Toscana rispetto alle altre Aziende Ospedaliero-Universitarie Toscane;
  • la capacità di indebitamento dell’AOUS è stata pressoché assorbita dai costi relativi al mutuo contratto per l’acquisto dell’immobile, riducendo così la possibilità di mettere in atto  una seria politica di ristrutturazione e manutenzione;

SI CHIEDE AL SIGNOR SINDACO

di riferire al Consiglio Comunale circa:

  • l’effettiva capacità di indebitamento dell’AOUS al netto del mutuo relativo all’obbligato acquisto dell’immobile delle Scotte;
  • le previsioni del documento di valutazione dei rischi redatto dal responsabile prevenzione e sicurezza delle Scotte;
  • di promuovere presso la Regione Toscana:
    • un serio piano di investimenti e finanziamenti per l’AOUS, sia in riferimento alle necessità strutturali e manutentive, sia in riferimento all’ammodernamento delle tecnologie sanitarie e al     fabbisogno di personale sanitario;
    • l’effettiva e rapida erogazione dei finanziamenti già individuati e finalizzati alle Scotte;

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Commenti