...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

INTERROGAZIONE URGENTE in merito all’uscita da scuola per gli studenti minori di 14 anni

Siena, 27.11.2017

Al Sindaco del Comune di Siena

Al Presidente del Consiglio Comunale

loro sedi

INTERROGAZIONE URGENTE presentata dai sottoscritti consiglieri del gruppo “Siena 5 Stelle” in merito all’uscita da scuola per gli studenti minori di 14 anni

PREMESSO CHE

  • con la sentenza n. 21593/17 la Corte di Cassazione ha ribadito che rientra nella responsabilità della scuola l’obbligo di far salire e scendere dai mezzi di trasporto gli alunni (compresi quelli che frequentano le medie) davanti al plesso e che, più in generale, ”l’attività di vigilanza” – si legge nella sentenza – “si protrae fino a quando gli alunni non vengono presi in consegna da altri soggetti e dunque sottoposti ad altra vigilanza “;
  • molti istituti hanno così deciso che i genitori devono accompagnare e prelevare da scuola i propri figli minori e che, eventualmente, gli alunni possono essere accompagnati o prelevati da persone maggiorenni da essi delegati;

CONSIDERATO CHE

  • tale sentenza ha visto scatenarsi un acceso dibattito nel quale è intervenuta anche la Min. Fedeli, ribadendo quanto ricordato dalla Corte di Cassazione;
  • si apprende dalla stampa che pochi giorni fa è avvenuto un caso alla Scuola Media San Bernardino di Siena, che ha scatenato non poche polemiche tra i genitori degli studenti, a seguito della circolare n. 7693 del 24.11.2017 (poi ritirata in data 25.11.2017) che indicava come l’uscita degli studenti fosse possibile solo dal genitore o persona maggiorenne esplicitamente delegata dallo stesso;

CONSIDERATO INOLTRE CHE

  • spesso per motivi dettati al lavoro i genitori hanno non poche difficoltà ad accompagnare o prendere i figli da scuola, delegando quindi tale incombenza a terzi o al trasporto scolastico;
  • è comunque necessario, in caso di decisioni di qualsiasi tipo da parte della Dirigenza Scolastica, prevedere qualche giorno per la comunicazione e l’organizzazione delle famiglie;

SI CHIEDE AL SINDACO

  • di conoscere la situazione normativa attuale così da fugare qualsiasi dubbio in merito ad una questione così importante per le famiglie ed evitare prese di posizione arbitrarie che provocano solo caos e fraintendimenti;

In fede,

Commenti