...perché Siena, la nostra meravigliosa città, merita di essere una città a 5 stelle

Il programma elettorale 2011

ATTENZIONE ! Questa pagina si riferisce al programma elettorale del 2011. Il MoVimento è al lavoro per la stesura dei nuovi punti del programma sul Forum di Discussione !

Il Movimento Siena 5 Stelle è l’espressione locale del Movimento 5 Stelle nazionale, libera aggregazione di cittadini decisi a costituirsi parte civile contro il processo di svuotamento della democrazia e dei valori repubblicani in atto da parte dei partiti. Di tutti i partiti.

Non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro. Non propone ideologie di sinistra o di destra, ma solo idee. Vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici, senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.

Per questo, l’impegno delle persone che stanno lavorando per la creazione e la crescita del Movimento 5 Stelle è un atto di autodifesa collettiva finalizzato alla costruzione di un’alternativa alla “politica” della falsa destra, della falsa sinistra e del falso centro.

Quella politica dei partiti che, al di là di significative eccezioni, ha occupato ogni spazio di potere, ogni strumento di comunicazione, ogni luogo di lavoro, con l’unico scopo di perpetuare i propri privilegi, finendo col corrodere perfino gli atteggiamenti personali e la psicologia collettiva. A Roma come a Siena.

Per difendere i valori e le risorse che fondano il nostro patto di convivenza, come italiani e come senesi, il Movimento 5 Stelle si propone con una propria lista alle prossime elezioni comunali; una lista fatta di candidati incensurati e sprovvisti della tessera di partito, persone normali provenienti dalla società civile e disponibili a spendersi per salvare ciò che rimane della nostra Banca, della nostra Università, delle nostre strutture sanitarie, del nostro territorio.

Prima che sia troppo tardi.

Il Movimento Siena 5 Stelle ha elaborato, in occasione delle elezioni amministrative del 2011, queste linee guida per la propria attività politica. Se lo desideri, puoi scaricare il Programma elettorale 2011 del Movimento Siena 5 Stelle anche in formato PDF.

Comune e Cittadini

  • Introduzione del divieto di cumulo delle cariche di competenza comunale, con specifico riferimento ai Consigli di Amministrazione delle aziende municipalizzate, controllate e partecipate
  • Promozione della partecipazione diretta da parte dei cittadini ad ogni assemblea politica istituzionale anche via tv e web
  • Introduzione di norme finalizzate all’obbligatorietà della discussione in Consiglio Comunale, con voto palese, per le proposte di iniziativa popolare
  • Introduzione del divieto di approvazione di Bilanci di Esercizio privi dell’effettiva copertura finanziaria
  • Istituzione e regolamentazione del Referendum Popolare Locale, senza quorum, vincolante per l’Amministrazione
  • Elezione diretta, senza mediazione politica istituzionale, di tutte le principali nomine di competenza comunale negli Enti o nelle Aziende afferenti (Fondazione MPS, Ospedale, Università, Siena Parcheggi ecc.)
  • Istituzione programmata di dibattiti pubblici di verifica e monitoraggio sulle attività degli Enti e delle Aziende direttamente od indirettamente controllate o partecipate dal Comune, con particolare attenzione all’attività della Fondazione e della Banca MPS
  • Istituzione di una Commissione comunale di inchiesta sulla recente acquisizione di Banca Antonveneta
  • Sospensione delle previsioni di Piano relativamente alle demolizione e ridislocazione dell’impianto del Rastrello

Trasporti e Mobilità

  • Incentivazione del trasporto pubblico urbano anche mediante il potenziamento della rete di parcheggi scambiatori nelle aree periferiche al centro ed il miglioramento del servizio navetta da e per il centro stesso
  • Regolamentazione dell’accesso veicolare al centro storico per fasce orarie, attraverso la centralizzazione dell’arrivo delle merci in un luogo fuori dalle mura, per poi utilizzare mezzi a basso inquinamento che facessero il giro degli esercizi commerciali per le relative consegne (Esperienza di Padova: CityPorto)
  • Immediata riapertura di Via Caduti di Vicobello
  • Veto comunale per qualsiasi progetto di ampliamento dell’aeroporto di Ampugnano
  • Verifica del manto stradale comunale, con riserva di agire legalmente anche con richiesta danni, nel caso fossero rilevate incongruenze tra normative richieste, appalti e realizzazione dei lavori.

Salute e Welfare

  • Sfruttamento degli ormai eventuali e residui finanziamenti della Fondazione MPS per la manutenzione e la creazione di strutture pubbliche, come asili nido e scuole materne
  • Miglioramento del sistema di approvvigionamento con cibo locale a km 0 per le mense scolastiche
  • Creazione di incentivi per la coltivazione dei terreni incolti di proprietà comunale, da affidare ai singoli cittadini, per la realizzazione di orti urbani

Ambiente ed Energia

  • Sospensione delle previsioni del nuovo Regolamento Urbanistico finalizzate all’ulteriore consumo di territorio e contestuale creazione di agevolazioni per il recupero del patrimonio edilizio esistente
  • Verifica e controllo del nuovo Regolamento Urbanistico per l’individuazione di tipologie di intervento coerenti con le effettive necessità della comunità senese (alloggi per studenti, alloggi a canone concordato ecc ecc)
  • Introduzione del programma di raccolta di rifiuti porta a porta
  • Introduzione di norme per la facilitazione di interventi di risparmio energetico e di cogenerazione diffusa, anche con l’esecuzione di interventi sul patrimonio edilizio esistente
  • Controllo costante e pubblicazione sul sito istituzionale delle rilevazioni sulla qualità dell’acqua, dell’aria, dei prodotti e delle merci ad uso alimentare

Lavoro ed istruzione

  • Creazione di un tavolo permanente per la valutazione, il monitoraggio ed il concordamento con le parti sociali delle misure e degli interventi finalizzati al risanamento dell’Università di Siena
  • Agevolazioni fiscali sulle imposte comunali per le imprese intenzionate a garantire nuovi contratti a tempo indeterminato
  • Istituzione di una Commissione comunale d’inchiesta sulla situazione dell’Università di Siena
Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: