INTERROGAZIONE URGENTE in merito alle indagini sull’ipotesi di turbativa d’asta sulla gara per l’appalto rifiuti ATO6 Toscana

Siena, 15.03.2016

Al Sindaco del Comune di Siena
Al Presidente del Consiglio Comunale
loro sedi

INTERROGAZIONE URGENTE presentata dai consiglieri del gruppo “Siena 5 Stelle” Michele Pinassi in merito alle indagini sull’ipotesi di turbativa d’asta sulla gara per l’appalto rifiuti ATO6 Toscana

PREMESSO CHE

  • che l’Autorità di bacino ATO Rifiuti Toscana Sud ha affidato alla società Seitoscana S.r.l. il servizio integrato di igiene urbana, inteso come pulizia strade, raccolta e recupero e/o smaltimento dei rifiuti, da effettuare sul territorio delle province di Siena, Arezzo e Grosseto;
  • che tale contratto di servizio è stato stipulato il 27/03/2014 avente la durata di venti anni a far data dal 01/01/2014, per un valore di oltre 150 miliono di € l’anno;
  • in questi giorni la procura, ipotizzando il reato di turbativa d’asta, sta indagando su tale bando di gara, in particolare -si apprende dalla stampa- allo smaltimento affidato dall’Ato Toscana Sud a un pool di aziende;
  • il Comune di Siena figura tra i soci pubblici della società SienaAmbiente, che detiene il 23,79% delle quote sociali di Sei Toscana Srl;
  • l’Assemblea dei Soci di ATO 6 Toscana SUD è composta da tutti i sindaci, o loro assessori delegati, dei comuni appartenenti all’ambito territoriale ottimale di riferimento.

SI CHIEDE AL SINDACO

di conoscere quali azioni ha attuato per tutelare l’Amministrazione da eventuali ripercussioni sul servizio e sui relativi costi nel caso le indagini della magistratura dovessero confermare le ipotesi di reato; quali effetti avrebbe sul servizio una eventuale illegittimità della gara in oggetto considerando inoltre la duplice posizione del Comune di Siena -socio pubblico di SienaAmbiente e “cliente” per l’ATO 6 Toscana, con la figura del Sindaco come socio dell’ATO stesso;

In fede,

Michele Pinassi

GDE Errore: Errore nel recupero del file - se necessario disattiva la verifica degli errori (404:Not Found)
Comments